Available courses

Il Tecnico Meccatronico è la figura professionale preposta alla gestione tecnica dell’impresa di autoriparazioni.
Dopo aver sostenuto il corso di Meccatronico e L’esame presso la nostra sede accreditata a Reggio Calabria verrà rilasciato una qualifica professionale di “Tecnico Meccatronico delle autoriparazioni” Riconosciuta in Tutta Italia ed Europa.
Con l’entrata in vigore il 05/01/2013 della L.224 del 11 dicembre 2012 recante “Modifica all’art.1 della legge 5 Febbraio 1992, concernente la disciplina dell’attività di autoriparazione” l’attività di autoriparazione si distinguerà nelle attività di:

  • LA MECCATRONICA
  • LA CARROZZERIA
  • IL GOMMISTA

Per Ottenere la Qualifica di Tecnico Meccatronico Dell’Autoriparazioni:

  • se non si possiede alcuna formazione specifica, il percorso formativo è standard di 500 ore ed è seguito da un tirocinio;
  • chi ha una delle due qualifiche, deve seguire un corso di 40 ore relativo all’abilitazione non posseduta;
  • chi ha un diploma professionale riconosciuto deve seguire un percorso formativo di 100 ore se la frequenza è stata di 3 anni, di 50 ore se la frequenza  è stata di 4 anni;

Per diventare agente di commercio sono necessari dei requisiti, che sono: aver superato con esito positivo l'apposito corso professionale. Il corso proposto dal CEFIP FORM ha una durata di 80 ore (24 ore verranno erogate in modalità asicrona e quindi con lezioni già caricate in piattaforma, mentre le restanti 56 ore verranno erogate in modalità sincrona e quindi tramite videoleozioni)


Il corso di Abilitazione Acconciatore, è rivolto a tutti coloro che GIA' LAVORANO, Titolari o Professionisti.
Il corso è autorizzato dalla Regione ai sensi ai sensi della legge n. 174 del 17/08/2005.

Ha una durata di 350 ore. Le stesse verranno svolte per n. 105 ore in modalità ASINCRONA e quindi con lezioni precaricate, le restanti ore verranno erogate in modalità SINCRONA e quindi in videoconferenza con i docenti esperti del settore.

Il corso di Agente d'Affari in Mediazione è regolamentato dal D.Lgs. n. 59 del 2010 ha soppresso il ruolo di cui all’art.2 della Legge 3 febbraio 1989 n. 39 e successive modificazioni.
Il corso è propedeutico per l’esame da sostenere presso la Camera di Commercio ed è riconosciuto dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria e valido su tutto il territorio nazionale.

Durata 80 ore da effettuare 24 ore in modalità FAD in modalità Asincrona e quindi con lezioni pre-caricate da seguire.

Mentre le restanti 56 ore verranno erogate in videoconferenza dai docenti esperti nelle materie oggetto di insegnamento.

Il Corso per Estetista erogato dal CEFIP FORM fornisce una preparazione all'avanguardia nel mondo attuale dell’estetica offrendo una formazione strutturata in ore in aula e ore di stage.

Il corso prevede una parte teorica in aula di 1.800 ore per l’ottenimento della qualifica professionale, requisito essenziale per poter lavorare all'interno delle aziende del settore. 



Il Corso per Estetista erogato dal CEFIP FORM fornisce una preparazione all’avanguardia nel mondo attuale dell’estetica offrendo una formazione strutturata in ore in aula e ore di stage.

Il corso prevede una parte teorica in aula di 1.800 ore per l’ottenimento della qualifica professionale, requisito essenziale per poter lavorare all'interno delle aziende del settore. 


Il corso di Operatore per le attività relative alle procedure amministrative (addetto amministrativo) è volto a fornire una formazione specifica di carattere teorico e tecnico-pratico, riferito ad un operatore in grado di predisporre e trattare la documentazione amministrativa d’impresa. Si occupa prevalentemente della redazione ed emissione dei documenti di acquisto e vendita e delle attività amministrativo-contabili legate alla contabilità clienti, fornitori, generale, analitica, personale e magazzino.

Il corso di Agente e Rappresentante di Commercio (detto RAC), riconosciuto dalla Regione Calabria, costituisce titolo abilitante alla professione di agente e rappresentante di commercio (art. 5 della Legge n. 204 del 3/05/1985). Oltre a fornire conoscenze per il superamento dell’esame, consente di migliorare e qualificare la propria professionalità nell'ambito dell’intermediazione commerciale per ottenere un più rapido ed efficace inserimento nel mondo del lavoro o per migliorare la propria posizione lavorativa attuale.

La regione Calabria con D.D.G. n.10100 del 24/07/2008, nell'ambito del Programma di sviluppo rurale 2007 – 2013 (Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale – Misura 111 – Azioni nel campo della formazione professionali e delle informazioni), ha finanziato attività formativa per giovani imprenditori agricoli e forestali finalizzata all'ottenimento, da parte di quest’ultimi, dei requisiti previsti dall’art.22 del Regolamento CE 1698/2005, disponendo di ore 150 la durata minima di detta attività.

Il progetto formativo che si propone di realizzare conforme, dal punto di vista della struttura e dell’articolazione didattica al “Manuale delle Procedure per riconoscimento della qualifica di imprenditore agricolo professionale” allegato e parte integrante del D.D.G. n.188 del 29 marzo 2007 “Linee guida per il riconoscimento della qualifica di Imprenditore agricolo professionale (I.A.P.);

Il Corso per Imprenditore Agricolo Professionale (IAP) consente di avviare una società, un’azienda agricola o una qualsiasi attività lavorativa nel settore della coltivazione, dell’agricoltura e dell’ambiente. I partecipanti, dopo aver conseguito la relativa abilitazione professionale, potranno registrarsi presso la Camera di Commercio o candidarsi presso posizioni lavorative presso aziende già esistenti. Il Corso per Imprenditore Agricolo Professionale (I.A.P.) offre, infatti, competenze adeguate per accedere nel mondo dell’agricoltura in modo veloce ed efficace, ottenendo eccellenti risultati in tempi brevi e padroneggiando l’uso delle tecniche più all'avanguardia. Al termine della frequenza, è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione, valido e riconosciuto in ambito sia Regionale, che su tutto il territorio nazionale.

L’art. 32 del D. Lgs. 81/08 dichiara che le capacità ed i requisiti professionali dei responsabili e degli addetti ai servizi di prevenzione e protezione interni o esterni devono essere adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.
 
Nello specifico, i consulenti e i dipendenti incaricati di svolgere le funzioni di RSPP devono essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, nonché di un attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.

corsi di formazione per RSPP, i cui contenuti sono definiti dagli Accordi Stato-Regioni del 14 febbraio 2006 e del 7 luglio 2016, si compongono dei seguenti moduli:
  • Modulo A - Corso base per lo svolgimento della funzione di RSPP, della durata di 28 ore, erogabile anche in modalità eLearning e propedeutico per l'accesso agli altri moduli.
  • Modulo B - Corso comune a tutti i settori produttivi, della durata di 48 ore, erogabile solo in presenza. Coloro che vogliono ricoprire l'incarico di RSPP in specifici settori dovranno frequentare, oltre al modulo B comune, anche dei moduli di specializzazione: SP1 - agricoltura e Pesca 12 ore; SP2 - cave e costruzioni 16 ore; SP3 Sanità residenziale 12 ore; SP4 chimico-petrolchimico 16 ore.
  • Modulo C - Corso finalizzato all'acquisizione di competenze/abilità relazionali e gestionali, della durata di 24 ore, erogabile solo in presenza.

I corsi abilitano liberi professionisti e lavoratori allo svolgimento del ruolo di RSPP sia nella propria azienda sia per altre aziende (facendo riferimento ai settori merceologici relativi al modulo B comune, oppure ai moduli di specializzazione).

Programma del corso per addetto al primo soccorso 16 ore

Il programma del corso primo soccorso di 16 ore viene definito nell’allegato III del DM 388/03 – Disposizioni sul pronto soccorso aziendale. È rivolto alle aziende che sono state classificate come appartenenti al Gruppo A, secondo le disposizioni dell’art. 1 del DM 388/03.

Il corso viene suddiviso in una parte teorica di 10 ore, durante la quale verranno toccati i seguenti argomenti:

  • Allertare il sistema di soccorso: cause e circostanze dell’infortunio, comunicazione delle informazioni ai servizi si assistenza sanitaria di emergenza.

  • Riconoscere un’emergenza sanitaria: raccolta delle informazioni, previsione dei pericoli, accertamento delle condizioni del lavoratore (funzioni vitali, respirazione e battito cardiaco).

  • Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.

  • Tecniche di autoprotezione.

  • Sostenimento delle funzioni vitali: posizionamento dell’infortunato, respirazione artificiale, massaggio cardiaco.

  • Riconoscimento dei limiti di intervento.

  • Conoscenze generali sui traumi in ambienti di lavoro: anatomia dello scheletro, lussazioni, fratture, traumi cranici, della colonna e addominali.

  • Conoscenze generali sulle patologie legate all’ambiente lavorativo: lesioni da freddo, abrasioni da caldo, rischi legati ad ambienti di lavoro con eccessivo calore incidenti causati da corrente elettrica o dal contatto con agenti chimici; intossicazioni, ferite ed emorragie.


Nelle restanti 6 ore verranno invece effettuati esercizi pratici sui seguenti aspetti dell’intervento di primo soccorso:

  • Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.

  • Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute.

  • Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta.

  • Tecniche di rianimazione cardiopolmonare.

  • Tecniche di tamponamento emorragico.

  • Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato.

  • Tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.